+39 080 442 5167

Brindisi in bicicletta, scenari per la mobilità sostenibile in città e provincia

09 Gen 2019 Attualità Redazione

Convegno a Brindisi, 11 gennaio alle ore 18 a Palazzo Nervegna, Via Duomo 20

Si svolgerà venerdì 11 gennaio alle ore 18 a Palazzo Nervegna, Sala Colonna, un incontro tra associazioni, cittadini, amministratori ed esperti di mobilità sostenibile.
L’incontro è organizzato dall’associazione Cicloamici FIAB Mesagne/Brindisi, testimone attiva sui temi della mobilità e dell’ambiente da oltre 15 anni in città e nel territorio provinciale, il Comune di Brindisi patrocina l’evento.  Gli esperti chiamati a relazionare sono il prof. Dino Borri esperto di pianificazione urbanistica del politecnico di Bari e assessore all’Urbanistica, Giulietta Pagliaccio Presidente nazionale della FIAB, Alberto Marescotti esperto di pianificazione della mobilità urbana.
Da oltre 2000 anni Brindisi è il fulcro delle reti di trasporto. I romani e i crociati ne avevano fatto il crocevia tra Oriente e Occidente; gli inglesi sul finire del XIX secolo la chiamarono “valigia delle Indie”.  
Ancora oggi è unico il patrimonio di infrastrutture di trasporto: porto, aeroporto, stazioni ferroviarie e marittime, strade. Il territorio della Provincia di Brindisi sintetizza le attrattive e l’eterogeneità paesaggistica dell’intera Puglia: i sabbiosi lidi adriatici, le colline delle Murge Sud Orientali, i paesi di pietra e calce, l’assolata piana Salentina.
Il rinato interesse verso gli antichi itinerari e i camminamenti: la Via Appia, la via Traiana, la ciclovia dell’Acquedotto, la Via Francigena, Euro Velo 5, vedono ancora una volta Brindisi punto di snodo; emergono nuove opportunità per forme di turismo e mobilità sostenibili.
Nonostante queste premesse la città rimane asservita al traffico motorizzato, vittima degli ingorghi, incapace di armonizzare le sue risorse mediante sistemi di intermodalità. Al mattino intasamenti presso gli edifici scolastici, file interminabili ai semafori. Cronica la mancanza di infrastrutture per pedoni e ciclisti, assenza di collegamenti ciclabili e pedonali tra il centro città e le sue periferie. Penalizzanti servitù militari quali l’Arsenale, ex Zona Nafta frenano lo sviluppo viario e urbanistico.

Il luogo scelto per discutere di tutto questo, per la sua bellezza e per il valore simbolico è la Sala Colonna a Palazzo Nervegna, sotto il capitello della Colonna Romana, punto terminale della Appia antica.
Questo è il programma:
Inizio dei lavori ore 18, coordinatrice Anna Chiara Intini (associazione Cicloamici FIAB)
– saluti e introduzione del Sindaco Riccardo Rossi
– Giulietta Pagliaccio, presidente della Federazione Nazionale Amici della Bicicletta: Pedalando verso l’avvenire;
– Giuseppe Dimunno, Coordinatore regionale FIAB: “la Puglia in Bicitalia ed Eurovelo” 
– Alberto Marescotti, architetto alla pianificazione della mobilità urbana del Comune di Padova 
– Dino Borri, prof./assessore all’urbanistica del Comune di Brindisi: “Domande sociali e marginali di mobilità”
– Antonio Licciulli, presidente FIAB Cicloamici: “Verso una rete ciclabile Provinciale”
– Anna Chiara Intini Fiab Cicloamici: “Una città dalla parte delle bambine e dei bambini”

Al termine del convegno una “pizza sociale” convivio per soci e simpatizzanti: obbligatoria prenotazione. Sarà possibile inoltre iscriversi o rinnovare l’adesione a FIAB/Cicloamici con tessera consegnata direttamente dalla presidente nazionale FIAB Giulietta Pagliaccio

Info (e prenotazione al convivio): Antonio Licciulli,
cell. 333 37 44 725, info@cicloamici.it

Chi sono i Cicloamici: Cicloamici FIAB è riferimento dei ciclisti urbani e dei cicloecologisti della provincia di Brindisi ed è membro attivo della FIAB associazione di protezione ambientale e organizzazione di comprovata esperienza nel settore della prevenzione e della sicurezza stradale. 
Dal 2003 l’associazione è attiva per promuovere nel Comune di Brindisi l’uso urbano e turistico della bicicletta e tutte le forme di mobilità sostenibile con una serie articolata di attività: escursioni per le famiglie, biciclettate a tema, bimbimbici, bicintreno, domeniche cicloecologiche.
L’associazione ha contribuito alla redazione della Scheda Area Vasta mobilità provincia di Brindisi, alla realizzazione degli itinerari PIS 12 “itinerario turistico culturale Normanno Svevo Angioino, ha pubblicato con APT Brindisi la guida cicloturistica “Le Vie Verdi nella Provincia di Brindisi”, ha affiancato la Regione Puglia nella individuazione degli itinerari provinciali nel progetto Cyronmed, ha contribuito alla redazione del Piano della Mobilità ciclistica e della moderazione del traffico del Comune di Mesagne. Ha partecipato a Progetti di cooperazione transfrontaliera nei Programma di Iniziativa Comunitaria Interreg con Albania e Montenegro. Quasi ogni settimana l’associazione propone escursioni in bici e talvolta a piedi alla scoperta del territorio e per sensibilizzare sui temi della tutela e valorizzazione del patrimonio naturalistico e archeologico.

Commenti

There are no comments yet×

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *