Ottima prestazione dell’ASD Basket Fasano sull’ostico parquet di Manfredonia, al cospetto di Bohanon e Miller, due giocatori di categoria superiore. Gioco di squadra, supporto continuo, pochi passaggi a vuoto e la capacità di rifarsi sotto, anche sul -14, pressando a tutto campo, e mettendo in difficoltà i ragazzi di coach Ciociola.

Prestazione da top-scorer per Fabio Argento, con 25 punti, 3/3 dalla distanza, 6/6 dalla lunetta e una stoppata su Bohanon. Torna a segnare in doppia cifra anche De Meo, 19, oggi nel ruolo di guardia, grazie alla co-presenza di Liaci e del debuttante Marseglia, tesserato per tempo per scendere in campo. Dal campo buona prova anche di Masciulli, in doppia cifra con 12 punti a referto, e Di Mola, che contribuito a sportellare sotto le plange per contrastare Aliberti e Ciccone. A referto anche Tommy Stomeo con 4 punti e una ottima marcatura in partenza e sugli aiuti su Bohanon. Il duo Vozza-Zurlo si presenta al Palazzetto dello Sport di Manfredonia con diverse novità rispetto al roster della scorsa settimana. In panchina si rivede Laquintana, che dopo lo stop di Monopoli, e la
riabilitazione di queste settimane, si è riaggregato al gruppo e ha fatto riscaldamento con i compagni ad inizio partita, e il neo acquisto Gianluca Marseglia, tesserato nelle ultime ore, e in campo dal primo minuto di gioco. Assieme a lui Vozza manda in quintetto De Meo e i tre lunghi Argento, nel ruolo di ala, e Di Mola e Masciulli. Coach Ciociola risponde con Gramazio in regia, Alvisi,
Bohanon e Miller sugli esterni e Aliberti da cinque. La partenza è tutta di Bohanon che fa sentire subito tecnica e atletismo, dall’altra parte sono i lunghi fasanesi a mettere a segni punti in postbasso, con Dimola e Argento, mentre Masciulli colpisce dalla distanza. I primi minuti saranno la chiave della partita perché, complice una leggera pigrizia difensiva dei fasanesi negli aiuti, Bohanon realizza il parziale che, alla lunga, risulterà decisivo. Difatti dopo il primo time out chiamato da Zurlo, le cose cambiano e il Basket Fasano, gioca una gara alla pari contro la quarta formazione del campionato.

Alla fine del primo quarto si va all’intervallo sul 25-16 per i locali, ma al rientro Masciulli e Stomeo in contropiede danno il via al parziale di 8-0 che riporta i viaggianti ausl 24-25. Break che i
sipontini restituiscono subito dopo. De Meo, gravato un po’ dai falli, nel finale di secondo quarto, quando la zona fasanese ha preso le misure a Bohanon e compagni, mette a segno 4 punti
consecutivi che aiutano i fasanesi a rimanere sul -9, chiudendo la frazione centrale sul 41-32, complice la tripla di Ciccone sulla sirena.

Il terzo quarto vede le formazioni più accorte ed attente nella fase difesiva, non si segna per due minuti, prima che Aliberti e Gramazio si sostituiscano al duo USA, oggi ben contenuto da tutti i
difensori fasanesi, che si sono aiutati in maniera egregia nel limitare i talenti di Ciociola, e permettere ai loclai di allungare sul +14. I biancazzurri però non si lasciano schiacciare, anzi con
Marseglia e Argento riprendono a segnare, rispondendo colpo su colpo, riuscendo a chiudere la frazione sul 20-16.

La doppia cifira di vantaggio, 61-48 però non basta al Manfredonia per gestire l’ultima frazione, perché Miller si infortunia ed esce, la panchina fasanese ordina una pressione a tutto campo e le
palle recurate e trasformate in contropiede diventano tante, da giungere fino al -7, con possibilitò doi arrivare al -5 sul 69-62, quando Alvisi punisce da tre punti e le speranza fasanesi calano un po.
Nel finale due triple di Masciulli e Argento provano tenere vivo il risulato, ma dalla lunetta i sipontini chiudono sul +12, una gara che a metà del quarto finale stava prendendo una inerzia che
poteva sorridere ai coraggiosi ragazzi fasanesi, che in momento di difficoltà, hanno tirato fuori una prova di carattere collettivo.
L’avversario fa poco testo, quarto in classifica, ma la strada verso la W è quella buona, adesso arrivano gare più abbordabili e con avversarie più prossime cone livello di squadra. Dalla trasferta
di Manfredonia arrivano certezze e convinzioni delle proprie potenziali, da mostrare in campo per raggiungere l’obiettivo della salvezza.

Angel Manfredonia – ASD Basket Fasano 82-70
Parziali (25-16 16-16 20-16 21-22)
Angel Manfredonia: Miller 12 Carmone ne, Bohanon 24, Vaira 0, Gramazio 16, Aliberti 12,
Prencipe ne, Ciccone 3, Alvisi 15, D’Arrissi ne. All.re Ciociola
ASD BAsket Fasano: Liaci 0, Laquintana ne, Stomeo 4, Argento 25, Di Mola 6, De Meo 19,
Masciulli 12, Di Bari ne, Marseglia 4. All.re Zurlo – Vozza
Arbitri Caldarola (Molfetta) e Balice (Ruvo di Puglia)
Classifica dopo 22 ^ Giornate
Diamond Foggia, Nuova Pall. Nardò 38, Sunshine Vieste 36, BK A. Manfredonia, Udas Cerignola
32, Libertas Altamura, Adria Pall. Bari 24, Juve Trani 20, Olimpica Cerignola, Cestistica Ostuni 18,
Virtus Ruvo di P. , BK Fasano, Valentino Castellaneta 14, Action Now Monopoli 10, Basket
Francavilla 8, New BK 99 Lecce, Invicta Brindisi 6

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.