Si sono concluse nella mattinata di ieri, martedì 2 giugno, le finali nazionali Under 20 ed Under 16, che hanno visto impegnate le formazioni della Junior Fasano rispettivamente allenate da Pasquale Maione e Giuseppe Crastolla.
Nello specifico il torneo riservato agli Under 20, disputatosi tra il Pala San Giacomo di Conversano e la palestra Zizzi di Fasano, ha visto trionfare il Gaeta, che ha superato in finale per 23-20 il Cologne. Quarto posto per la formazione biancazzurra, che aveva concluso al primo posto il girone di qualificazione ( vittorie contro Trieste per 35-31, e contro Lions Teramo per 36-31, e pareggi contro Scuola Modena, 22-22, e Merano, 26-26), prima di essere sconfitta dal Cologne in semifinale per 36-24, e dalla Scuola Modena nella finale di consolazione per 29-27. Si segnalano tra le file della Junior Fasano i premi personali assegnati a Vito Claudio Marino e Stefano Arcieri, rispettivamente miglior pivot e miglior ala sinistra della manifestazione.
« Sono molto soddisfatto del cammino fatto dalla mia squadra in queste finali nazionali – afferma il mister Pasquale Maione – visto che dopo un girone equilibrato e combattuto con squadre di ottimo livello siamo riusciti a qualificarci per la semifinale come prima classificata. Contro il Cologne purtroppo siamo scesi in campo con tanta voglia di far bene e di accedere in finale, ma la stanchezza fisica si è fatta sentire poco dopo l’inizio del match e la squadra bresciana ci ha battuto abbastanza facilmente e devo dire meritatamente. Infine nell’ultimo match contro Modena abbiamo combattuto fino all’ultimo secondo per salire sul podio ma non ci siamo riusciti.
Personalmente credo la squadra abbia dato tutto mentalmente e fisicamente. Forse avremmo potuto agguantare il terzo posto con un po’ di errori in meno e un pizzico di fortuna in più, ma obiettivamente abbiamo fatto il massimo possibile.
Voglio fare i miei complimenti a tutti i ragazzi ,ai dirigenti e ai genitori che ci hanno seguito con tanta passione, inoltre un grazie speciale va alla società ed a Francesco Ancona che mi hanno permesso di vivere questa esperienza indimenticabile».
Per quanto riguarda le finali nazionali Under 16, rassegna svoltasi tra Follonica e Massa Marittima, la manifestazione è stata vinta dal Pressano, che ha superato al termine di una combattuta finale, risolta dopo ben quattro tempi supplementari, l’Olimpic Massa Marittima per 53-50. Terzo posto allo Spallanzani Casalgrande, davanti al Città Sant’Angelo. Si è invece fermata nell’ostico girone la corsa della Junior Fasano, che ha concluso il raggruppamento al terzo posto, maturato in seguito alle sconfitte contro Olimpic Massa Marittima (27-22) e Merano (33-23), ed alle vittorie contro Grosseto (32-24) ed Atellana (24-23).
«Siamo sicuramente soddisfatti di come sono andate le cose – dichiara il tecnico Giuseppe Crastolla – C’è un pizzico di rammarico di non essere arrivati in semifinale ma non avevamo sicuramente i mezzi fisici per poter fare questo salto di qualità, visto che
nella nostra squadra molti erano gli Under 14 in campo. Abbiamo lottato perdendo di sole cinque reti con la squadra di casa che poi ha perso la finale solo al quarto tempo supplementare, abbiamo messo in difficoltà il Merano, e abbiamo vinto le altre due sfide contro Atellana e Grosseto, quindi non posso che fare i complimenti alla mia squadra, con la certezza che questo gruppo si prenderà nel recente futuro delle belle rivincite. Concludo con un grosso elogio al capitano della squadra, il portiere Matteo Palmisano, reduce da un infortunio ad un dito ma protagonista di quattro ottime prestazioni, frutto anche dei suoi allenamenti con la prima squadra».

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.