Il programma dell’edizione 2013 del Giugno Fasanese, promosso dall’omonimo comitato presieduto da Lucio Legrottaglie è stato presentato questa sabato 1 giugno, nella Chiesa del Purgatorio. Margherita Latorreha illustrato le tante previste per questa edizione a paritre dalla mostra “Maria icona di stile” allestita nella Chiesa del Purgatorio sino al 17 giugno. In occasione di “Correva l’anno… 1678”, ci saranno dei carri, trainati da mule, che partiranno dalla periferia di Fasano per giungere, poi, in piazza Ciaia.Sarà ampliato anche il campo dei turchi previsto in piazza Mercato Vecchio. Per la prima volta in occasioen della Scamiciata ci sarà un corteo storico veneto, mentre per l’iniziativa “Turisti in prima fila” non sarà più solo una coppia ad essere ospite ma addirittura una comitiva, composta da dieci persone, provenienti dal Belgio. mentre sarà presente alla Scamiciata anche un discendente di Fra’ Silvio Zurla da Crema, luogotenente dei Cavalieri di Malta che guidò questi ultimi nella vittoriosa battaglia contro i turchi. Dopo la presentazione si è svolto il primo appuntamento, quello inaugurale del Giugno Fasanese 2013, il concerto per voci, clarinetto e corni di bassetto per Mozart proposto da alcuni allievi del Conservatorio “N. Rota” di Monopoli: Il programma completo del “Giugno Fasanese”. Questo il programma del Giugno Fasanese 2013: Da venerdì 7 a lunedì 17 Giugno (ore 19 – 21) nella chiesa del Purgatorio: mostra “Maria icona di stile”: vesti preziose per il culto mariano, in collaborazione con la confraternita del Purgatorio. Domenica 9 giugno ore 19, nella frazione di Pozzo Faceto, da via delle Croci – piazza del Miracolo, si svolgerà il pellegrinaggio del Corteo Storico al Santuario di Maria SS. di Pozzo Faceto cui seguiranno un momento religioso con il “Canto alla Vergine” e lo spettacolo di sbandieratori; alle ore 21 a Pezze di Greco, in piazza XX Settembre si terranno i “Giochi della bandiera”, per proseguire con il rientro del pellegrinaggio del Corteo storico lungo corso Nazionale; il tutto, in collaborazione con la pro loco “Ulivo vivo” di Pezze di Greco. Mercoledì 12 giugno 19 nella Sala di rappresentanza del Palazzo municipale, a Fasano, si terrà la presentazione del libro “Le Statue vive” di Antonietta Latorre (Schena Editore). Giovedì 13 giugno ore 19 nel centro storico di Fasano sarà allestita “Correva l’anno…1678”, scene di vita barocca (in costumi d’epoca) in collaborazione con le associazioni “U’mbracchie” e “Presepe Vivente”, la Cia di Fasano, l’”Ecomuseo di Valle d’Itria”. I n piazza Mercato vecchio “Il campo dei Turchi” (teatro e animazione di strada, in collaborazione con l’associazione “Yalla Dance” di Fasano); un corteo di carri trainati da mule) che, attraversando Fasano, giungerà in piazza Ciaia per ricordare l’arrivo degli agricoltori dalle campagne alla città. Venerdì 14 giugno ore 18 della villa comunale di Fasano”Festa dei cortei storici d’Italia”: sfilata per le vie della città, dei cortei storici “La Scamiciata” (di Fasano), “Corteo Storico del Palio dei 10 Comuni del Montagnanese” (in provincia di Padova) “Corteo Storico dei Cavalieri Templari” di Forenza (in provincia di Potenza), “La Battaglia tra Turchi e Cristiani” di Tollo (in provincia di Chieti), “Il Corteo del Balì Carafa” di Putignano (in provincia di Bari), “Federicus” di Altamura (in provincia di Bari); ore 18 ma in piazza Ciaia, cerimonia della “Consegna delle chiavi” della città ai figuranti, da parte del sindaco, cui seguiranno la lettura del Bando, l’”Intronizzazione delle Sacre Immagini” dei santi patroni ed il “Canto alla Vergine”; ore 20.30 ci saranno i Giochi della bandiera con il gruppo sbandieratori e musici di Capurso (in provincia di Bari), il gruppo sbandieratori “Rione Castello” di Carovigno, il gruppo “Brancaleone” di Barletta. Sabato 15 giugno ore 18, dalla villa comunale corteo storico fasanese “La Scamiciata”, rievocativo della vittoria dei Fasanesi sui Turchi del 2 giugno 1678; vi partecipano 350 figuranti in costume d’epoca, gruppi teatrali, gruppi musicali, gruppi d’animazione, gruppi folcloristici, artisti di strada, sbandieratori e cortei storici; ore 21 in piazza Ciaia con l’offerta della spada e delle chiavi della Città ai SS. Patroni; ore 21.30 in piazza Ciaia “Ritmi e suoni dal Mediterraneo” con la partecipazione dei gruppi etnici, folk e musicali “M. Di Pierro” di Genzano di Lucania (in provincia di Potenza), “I P’cc’nera” di Forlì del Sannio (in provincia di Isernia), “Yalla Dance” di Fasano, “Araband Project” di Samir Elturky.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.