Alle ore 12,30 di martedi 14 novembre è stato ufficialmente consegnatodal Movimento “in Comune” , al sindaco di Fasano, dott. Pasquale Di Bari, il documento con cui si sollecita il Comune a ricorrere al provvedimento di autotutela amministrativa volta ad annullare, a sospendere o a ritirare l’autorizzazione dirigenziale e la delibera di giunta che avallano l’installazione della mega-antenna telefonica a Selva di Fasano, in viale del Leccio, presso la Casina Municipale e il locale Tennis Club. Presentato formalmente da Vito Bianchi del movimento “in Comune”, la richiesta di autotutela è stata prodotta di concerto con i consiglieri Emma Castellaneta (Fasano cambia colore), Giacomo Rosato (Fasano democratica), Vittorio Fanelli e Luana Amati (Partito democratico). Si tratta del passo immediatamente precedente all’inoltro di un esposto alla Procura, e costituisce un invito al sindaco a voler rivedere le sue posizioni in merito all’imbarazzante vicenda, anche alla luce delle vibrate proteste causate nei giorni scorsi dall’installazione della mostruosa antenna nel cuore del territorio silvano.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.