Si sono tenuti nei giorni scorsi, presso il Comitato Locale Cri di Fasano, gli esami di fine corso per il rilascio dei diplomi di Infermiera Volontaria di Croce Rossa. La componente delle II.VV. di Fasano ora potrà contare sulla presenza attiva di cinque nuove “crocerossine” che hanno superato brillantemente gli esami finali a conclusione del corso e del tirocinio ospedaliero. Le neo diplomate sono le Infermiere Volontarie Silvia Perego, Doriana Mascipinto, Maria Franca Lepri, Raffaella Luana La Tona ed Elena Scalese. Le cinque allieve hanno svolto alla presenza della Commissione una prova scritta (consistente in 60 domande a risposta multipla inerenti l’intero programma svolto durante il secondo anno di corso) ed una prova orale (consistente nella discussione di una tesina riguardate sempre argomenti svolti durante l’anno ed ampliata da esperienze personali vissute durante il tirocinio ospedaliero). La Commissione esaminatrice, che ha valutato le aspiranti nuove crocerossine, era formata dalla dott.ssa Maria Matilde Tatulli (Presidente di Commissione nonché rappresentante del Ministero della Salute), da s.lla Eleonora Attimonelli (Delegato Tecnico del Comitato Centrale CRI e Isp.reg. II.VV.), dal Ten. Col. Pasquale Bindo (Rappresentante Sanità Militare), dal dott. Marcello Pensato (Direttore del Corso), dai due docenti del corso ovvero i medici Lucio Scianaro e Orazio Rubino e da s.lla Florinda Colucci (Ispettrice II.VV. Cri di Fasano). Presenti in sede d’esame anche il Commissario del Comitato locale Cri di Fasano Vincenzo Sportelli, i docenti Lorenzo Ammirabile (medico, docente e relatore delle tesine delle allieve), il Ten. Col. Pastore ed il sig. Benedetto Legrottaglie, le referenti regionale e locale per la scuola s.lla Lucrezia De Filippis Lucrezia e s.lla Maria Giovanna Decantis e la capogruppo s.lla Aurora Custodero. A conclusione delle prove, la Commissione esaminatrice ha proclamato i voti finali per le neo 5 sorelle tutte diplomatesi con la votazione massima di 70/70. Le neo sorelle saranno ora immatricolate e indosseranno la “Croce Rossa” sul petto e i gradi militari da sottotenente in quanto ausiliarie delle forze armate. Soddisfatto il Commissario cittadino Vincenzo Sportelli. “Vorrei complimentarmi con le neo sorelle – ha dichiarato il Commissario del Comitato Locale Cri di Fasano – per la grande preparazione dimostrata in tutti questi mesi e nel corso degli esami finali. Cinque nuove professioniste del volontariato si aggiungono alla nostra grande famiglia”. Le Infermiere Volontarie oltre a portare aiuto e conforto in caso di guerra, di emergenze sia nazionali che internazionali, sono da sempre impiegate anche in missioni umanitarie in Italia e all’estero. Le “Crocerossine” conseguono un diploma dopo un corso teorico-pratico della durata di due anni e prestano la loro opera negli ospedali militari, in quelli civili, nelle postazioni di pronto soccorso, negli ambulatori, nei centri di assistenza e in qualsiasi posto sia necessario la loro presenza. Le Infermiere Volontarie sono oggi presenti in ogni settore della vita civile in cui la loro presenza sia richiesta, fanno parte di diritto del personale mobilitabile della Protezione Civile e delle Forze Armate. Le attività del Corpo spaziano in tutti i settori della vita sociale in cui la loro opera sia richiesta e necessaria. Si sono attivate in tutti i disastri che hanno colpito il Paese negli ultimi decenni e dal 1982 partecipano a tutte le missioni di pace al fianco delle Forze Armate e della Croce Rossa.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.