La villa comunale di Fasano, Parco delle Rimembranze, nella giornata di mercoledì è stata oggetto di ripulitura dai rifiuti. «Mi sono personalmente occupato della questione – afferma il sindaco Lello Di Bari – contattando la cooperativa che ha in affidamento il servizio di manutenzione degli spazi pubblici; avevo ricevuto, nonché letto sulla stampa, le numerose segnalazioni di cittadini e, soprattutto, di genitori preoccupati della presenza persino di siringhe evidentemente gettate nelle aiuole. Indubbiamente, la situazione si presentava incresciosa – sottolinea il sindaco – e, dunque, andava subito risolta. Ho immediatamente contattato la cooperativa “Aquarius-B” alla quale abbiamo affidato, dallo scorso 8 agosto, il servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria degli spazi pubblici, invitandola a interrompere, per un giorno, le operazioni di ripulitura dei cortili degli edifici scolastici del territorio comunale cui sta ottemperando in questi giorni. Così, una squadra di operai – spiega Di Bari – si è occupata della ripulitura dei vialetti e delle aiuole dai rifiuti. Ieri sera mi sono recato personalmente in villa per verificare lo stato dei fatti, constatando il ritorno ad una situazione di decoro di quello che è, indubbiamente, il nostro polmone verde per antonomasia. Effettivamente, il sito si era presentato negli scorsi giorni pieno di bottiglie e sacchetti di plastica lasciati incautamente per terra e nelle aiuole, oltre a lattine, bottiglie di vetro e, persino, alcune siringhe, che hanno destato forti preoccupazioni nei genitori dei piccoli che utilizzano i giochi ancora presenti in villa. Si tratta, evidentemente – sottolinea il sindaco – di persone che, in modo assolutamente incivile, e incuranti del male che fanno alla stessa città, gettano rifiuti senza pensare che a pochi metri esistono cestini e cassonetti dove giustamente riporli. Da quando mi sono insediato sto facendo una battaglia contro questi episodi di inciviltà che deturpano il nostro territorio a danno, anche, dell’immagine della nostra stessa Fasano, terra turistica per eccellenza. Un appello, quindi, a tutti: manteniamo pulita la villa comunale; un piccolo gesto di civiltà che contribuisce a rendere decoroso l’intero sito. Abbiamo voluto un mesetto fa l’eliminazione della recinzione del Parco – afferma Di Bari – proprio nell’ottica di farlo diventare davvero pubblico e fruibile sempre, 24 ore su 24. Ci siamo impegnati ad acquistare i nuovi giochi per i bambini con le indennità che avremmo dovuto (come sindaco, assessori e presidente del Consiglio comunale) percepire ad agosto e, presto, saranno installati. Inoltre, come da accordi con la ditta che ha rimosso la recinzione della villa – assicura il sindaco – nei prossimi giorni saranno installati 16 nuovi punti luce nel Parco che, così, potrà essere fruito al meglio nelle ore serali: il tutto a costo zero per il Comune».

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.