Sarà presentato questo sabato 21 aprile 2012, alle ore 19.00, presso il Teatro Sociale di Fasano, il volume “Rosa Curlo: la miracolata di Fasano. Una storia vera”. Nella ricorrenza del centenario del miracolo (28 febbraio 1911) di Rosa Curlo, per intercessione della Venerabile Madre Luisa di Marillac, la famiglia Curlo – Belfiore ha scelto di pubblicare il volume della prof.ssa Palmina Cannone. La presentazione, organizzata dalla locale “Università del tempo libero” col patrocinio del Comune di Fasano, verrà introdotta dal presidente dell’Utl, Antonio Carbonara, e dall’assessore alla Cultura, Antonio Scianaro. Inoltre, interverranno: don Vito Palmisano, Sergio Carbonaro (infettivologo) e la dott.ssa Anna Belfiore (pronipote di Rosa Curlo). La serata, sarà accompagnata dall’esecuzione di alcuni brani sacri a cura del Maestro Angelo De Leonardis (baritono) e del Maestro Donato Schena (chitarrista classico). Il volume narra la storia di Rosa Curlo che il 28 febbraio 1911 si alzಠimprovvisamente dal letto dell’ospedale presso cui era ricoverata da un anno affetta da “paralisi della gamba e flogosi tubercolare delle pareti addominali del fianco sinistro fin sopra la regione lombare”. I medici non gli avevano dato speranza di vita, ma la giovane prega quotidianamente la Venerabile Madre Luisa de Marillac e proprio il 28 febbraio 1911 si alza dal letto improvvisamente, non accusando più alcun dolore. La Chiesa riconosce la guarigione della fasanese Rosa Curlo come un miracolo della Venerabile Madre Luisa de Marillac che proprio grazie a questo miracolo, viene beatificata. Rosa Curlo diventa suora col nome di Geltrude e muore l’11 maggio del 1959 a Latiano (Brindisi). Il ricavato delle vendite del libro, presentato durante un incontro su “Rosa – Suor Geltrude Curlo, nel cuore della fede”, sarà devoluto in beneficenza.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.