La Technoacque Fasano vince 67-56 contro l’Invicta Brindisi e rimane l’unica diretta inseguitrice delle due capoliste, Lucera e Ceglie, avanti di due punti in classifica. Partita equilibrata nei primi 30 minuti, con Fasano e Brindisi che si equivalgono sia nelle giocate che negli errori al tiro. Nel quarto periodo l’Invicta perde tre dei suoi uomini migliori, Morrone, Cristofaro e Leo, per cinque falli. Nello stesso tempo i ragazzi di coach Cazzorla ritrovano la via del canestro: è la svolta della partita, i fasanesi infliggono ai brindisini un parziale di 10-2, poco dopo un altro di 10-4, prima del suono della sirena. Il campo del tensostatico in via Galizia è una vera roccaforte per la Technoacque: la squadra del presidente Santoro non perde una partita in casa in regular season da più di due anni, campionato 2009/2010 compreso. Anche i tifosi fasanesi hanno voluto sottolineare questo dato statistico esponendo uno striscione a inizio e fine partita, con su scritto: “A Fasano non si passa”. Parziali: 20-19; 12-14; 13-14; 22-9 Tabellino: Sordi 18, Manchisi 17, De Leonardis 16, Sibilio 2, Gentile 2, Masi 8, Damasco 4, Rosato n.e., Musa n.e, Liaci n.e.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.