Martedì 15 novembre alle ore 10.30 nel cimitero di Fasano si terrà la cerimonia di posa della prima pietra che darà il via ai lavori d’ampliamento del camposanto. Toccherà al sindaco Lello Di Bari, simbolicamente, assieme al consigliere comunale delegato ai Lavori pubblici, Donato Ammirabile, collocare la prima pietra: “E’ un momento importante per la città : dopo 12 anni siamo riusciti a sbloccare una vicenda che si era, di fatto, incancrenita, e che creava disagio ai tanti cittadini, a confraternite ed enti in attesa di poter acquistare un lotto per la costruzione di tombe e cappelle e di coloro che da anni sono in graduatoria. Sono, pertanto, particolarmente orgoglioso ” sottolinea il sindaco Di Baridel lavoro fatto dalla mia Amministrazione comunale: e con quest’opera continuiamo nella scia delle grandi opere previste e che realizzeremo nell’ottica dello sviluppo del nostro territorio. I lavori che inizieranno la prossima settimana si riferiscono al 1° stralcio funzionale e verranno realizzati con i fondi già nelle casse comunali e rivenienti dai canoni versati negli scorsi anni dai cittadini per l’acquisizione delle concessioni sulle aree cimiteriali ” spiega Di Baried a quelli del mutuo della Cassa Depositi e Prestiti ottenuti dal Comune nel 2007 per la realizzazione del progetto di costruzione delle abitazioni in affitto (nell’ambito del programma sperimentale di edilizia residenziale) che, allo stato, per una serie di disposizioni normative nazionali che ne impediscono l’esecuzione, è stato sospeso. Vorrei cogliere l’occasione ” sottolinea il sindaco ” per ringraziare l’intera struttura comunale dei Lavori pubblici, con a capo la dirigente Rosa Belfiore, che ha lavorato di gran lena per giungere a questo risultato, considerando, peraltro, che il progetto è stato redatto dai nostri tecnici comunali“. La ditta che si è aggiudicata l’appalto è la “So.Ge.Ap. srl” di Giovinazzo (Ba) che ha presentato l’offerta di ribasso del 51,750 per cento sul prezzo posto a base di gara e, dunque, i lavori costeranno, complessivamente, 924.769,90 euro.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.