Si è svolta nei giorni scorsi la cerimonia di posa delle prima pietra per i lavori di sistemazione del porto di Savelletri. Un inter complicato che si è risolto e ha consentito di poter cominciare i lavori tanto attesi dalla marineria locale per rendere nuovamente funzionale il porticciolo. Al borgo di mare, noto per l’attività dei pescatori, sarà finalmente restituito uno spazio riqualificato e messo in sicurezza grazie ad un progetto finanziato con 1,5 milioni di euro e redatto insieme alla Lega Navale. Alla ditta di Barletta cui sono stati assegnati i lavori spetterà ora realizzarli senza condizionare l’attività dei pescatori e la prossima stagione turistica. Il progetto prevede una serie di opere da realizzarsi, a cominciare da cala Grottelli dove, esternamente, sarà costruito il prolungamento del rifiorimento e la messa in sicurezza della diga di tramontana esistente: in particolare, la diga avrà larghezza di 6 metri e 192 metri di lunghezza e costituirà il prolungamento del molo con altri 170 metri. Nei primi due tratti del molo di tramontana sono previsti impianti idrici ed elettrici e nuova illuminazione pubblica. In questo modo si realizzerà la chiusura del bacino portuale a levante.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.