Il Comune di Fasano ha effettuato un sopralluogo tecnico su tutto il territorio comunale per verificare lo stato delle palme che abbelliscono aree e spazi verdi pubblici. In tutto il Mezzogiorno infatti le maestose palme vengono continuamente attaccate dal “punteruolo rosso”, un coleottero che rilascia le sue uova all’interno delle palme, e che una volta schiusesi diventano larve iniziando a nutrirsi dal cuore della palma sventrandola e portandola all’essiccazione. Un fenomeno che sta facendo abbattere numerose palme, poichè non ci sono strumenti per prevenirlo. La presenza del coleottero viene purtroppo rilevata sempre quando le palme sono ormai appassite. Il Comune di Fasano, non avendo grandi disponibilità economiche, provvederà a rimuovere le palme secche gradualmente, sostituendolo con altre piante. Le prime due ad essere rimosse saranno: una in via Nazionale dei Trulli (dinanzi alla sede dell’Ufficio Postale centrale) e un’altra all’ingresso di Savelletri. In questa campagna di monitoraggio è stato rilevato che: delle 6 palme in Villa comunale, due sono state colpite dall’insetto, così come una delle due presenti a Torre Canne nel piazzale antistante la chiesa del Sacro Cuore, e 3 all’ingresso di Savelletri. Le altre palme, fortunatamente sono ancora salve. Cioè: le 7 palme nella villetta con la vasca in via san Francesc; le 5 palme della villetta di S. Antonio; le 2 del giardino della sede del Laboratorio Urbano; le 2 palme di piazza Sanfelice; e 3 palme in Piazza Costantinopoli a Savelletri.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.