i militari della stazione carabinieri di fasano traevano in arresto, in flagranza di reato, due fratelli fasanesi di 29 e 19 anni anni sono stati arrestati dai Carabinieri della stazione di Fasano per la rissa che ha provocato il coma di un uomo di Fasano, 47enne. L’arresto, operato in flagranza del reato di tentato omicidio è giunto al termine di una difficile quanto veloce ricerca dei militari dell’arma dopo il grave fatto di sangue avvenuto nella notte tra sabato e domenica alle 2.00 nei pressi di un bar sito alla periferia della città . I Carabinieri, allertati da una telefonata al 112, hanno rinvenuto un uomo ferito, in stato d’incoscienza, a causa di un aggressione da parte di due uomini. La vittima, uscita dal bar, ha avuto un breve scambio di battute con i due fratelli che gli si sono scagliati addosso colpendolo a pugni. L’uomo, caduto all’indietro, ha urtato violentemente con il capo a terra perdendo i sensi mentre gli aggressori si sono dati alla fuga facendo perdere le loro tracce. Le condizioni del ferito sono apparse subito molto gravi tant’è che i sanitari del 118 hanno deciso l’immediato trasporto presso l’ospedale “Perrino” di Brindisi dove è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico al cranio e dove attualmente si trova in stato comatoso con prognosi riservata in pericolo di vita.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.