E’ stata indetta la gara d’appalto per la realizzazione della rotatoria e di tratti di marciapiede a Torre Canne all’incrocio di via Appia e via del Faro. Costo complessivo dell’opera è di circa 230mila euro. Poichè l’importo è inferiore ai 500mila euro, la rotatoria della frazione balneare fasanese non sarà realizzata attraverso il tradizionale bando pubblico di gara d’appalto ma tramite la “procedura negoziata” che prevede la chiamata diretta, da parte del Comune, di cinque imprese che dovranno presentare la propria offerta. I cinque nominativi invitati sono stati presi dai primi posti dall’Elenco aperto degli operatori economici che il Comune ha approvato il 17 febbraio scorso. Le imprese invitate sono “Ferrara Vito” di Pezze di Greco, “Vannella srl” di Martina Franca, “Idet srl” di San Giorgio Jonico, “Convertini Giovanni” di Locorotondo, “Co.Edil srl” di San Vito. Si aggiudicherà i lavori la ditta che presenterà il prezzo più basso riferito alla base d’asta. Il progetto è stato redatto dal tecnico comunale Dino Angelini e prevede la realizzazione di una rotatoria di 18 metri, della costruzione di isole spartitraffico, del rifacimento del tappetino d’usura bituminoso, dell’impianto di illuminazione con 16 corpi illuminanti e faretti a led segnalatori per la stessa rotatoria. All’interno campeggeranno otto aiuole con al centro un palo di pubblica illuminazione. La ditta vincitrice dell’appalto dovrà realizzare l’opera entro 60 giorni dall’aggiudicazione. Se tutto va bene si prevede un’estate leggermente migliore per Torre Canne, almeno in termini di traffico e accessi alla località delle terme meta di migliaia di turisti in estate.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.