Nella serata di giovedì 17 marzo si è svolta in Piazza Aldo Moro a Fasano, nelle vicinanze dell’Ospedale Umberto I, la manifestazione “Acqua Bene Comune” promossa dall’assessorato regionale alle Opere pubbliche e Protezione civile, da Acquedotto pugliese e dall’ Anci Puglia in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Una manifestazione portata a Fasano dall’assessore regionale Fabiano Amati che ha inaugurato una lapide in marmo per commemorare il primo zampillo della prima fontana d’acqua in città che avvenne il 18 novembre del 1921. Presenti alla cerimonia anche il Sindaco Lello Di Bari e il Direttore Generale dell’Acquedotto Pugliese Massimiliano Bianco. Quello di Fasano è uno degli eventi previsti all’interno di una più grande manifestazione che coinvolgerà contemporaneamente tutti i Comuni della regione che hanno aderito, che affiggeranno una targa commemorativa nelle piazze dove l’acqua sgorgಠper la prima volta, in memoria della nascita di un’unitaria condizione di giustizia ed equità . La targa fasanese recita: “Raccogliendo i benefici dello Stato Unitario il 18 novembre 1921 in questo luogo zampillಠper la prima volta l’Acqua e l’ombra della malattia e della morte splendette in Speranza di salute per tutti i Pugliesi.. Elevando alla memoria l’epopea di un’Opera Pubblica che con l’Acqua portಠla Giustizia, nel 150° anniversario dell’Unità d’Italia, la Regione Puglia, l’Amministrazione Comunale e l’Acquedotto Pugliese posero.”

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.