Gli agenti del commissariato di pubblica si sicurezza di Ostuni hanno denunciato all’autorità giudiziaria, un fasanese di 33anni che, mediante la falsificazione di documenti, era riuscito ad ottenere il rinnovo del porto di fucile per uso sportivo (nonostante fosse in cura per problemi psichici) e che, in forza di tale titolo aveva acquistato una pistola e relative munizioni. Nel corso di una perquisizione, lo steso è stato trovato in possesso di un’altra pistola e 25 cartucce, appena acquistati, nonchè di tutto il materiale utilizzato per la falsificazione documentale. In un’altra operzione è stato denunciato, un commerciante fasanese, 71enne, il quale ha venduto al giovane l’arma e che, è risultato aver abusivamente organizzato, all’interno del suo negozio per articoli sportivi, la vendita di cartucce da caccia; Così sono state sequestrate circa 25 mila cartucce da caccia, non denunciate, oltre a 12 caricatori per pistola, di vario calibro, 12.500 inneschi e 23 proiettili per pistole di vario calibro. Inoltre, sono stati sequestrati, perchè detenuti nel predetto negozio, anzichè nel luogo dichiarato all’autorità , 4 fucili da caccia ed una pistola cal. 38. Infine, denunciato anche il medico abilitato al rilascio di certificati utilizzati per pratiche di concessione/rinnovo di porto d’armi, il quale aveva attestato la idoneità del fasanese che, da circa due anni, è in cura preso il C.I.M. di Fasano.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.