Prestigioso appuntamento dell’Associazione Pro Selva per domenica proessima, 13 settembre, quando presso l’Hote Sierra Silvana, alle ore 18,30 a Selva di Fasano si svolgerà a cerimonia di consegna del premio Selva 2009. Il riconoscimento quest’anno è dedicato alla pittura ed è intitolato al prof. Donato De Mola, (1922-1998), considerato erede della tradizione paesaggistica di illustri esponenti fasanesi dell’ottocento, come Ferdinando Sciavone, Damaso Bianchi e Beniamino Bianco. De Mola è considerato il più rilevante artista del dopoguerra. Progettista, arredatore, incisore, docente di disegno e storia dell’arte, studiಠa Venezia e frequentà l’Istituto di grafica di Urbino; fu un artista a tutto campo che riuscì a trasfondere la luce che avvolge gli oggetti in una pittura spesso trasfigurata in poesia. Al Premio Selva hanno partecipato una ventina di artisti che con le loro opere di tecnica varia e di diverse dimensioni, hanno raffigurato luoghi e suggestioni sui tema del concorso: “Il paesaggio collinare fasanese nei suoi aspetti più suggestivi e nascosti“. I vincitori, cui andranno premi acquisto, sono stati scelti dalla giuria formata dal sindaco di Fasano, dott. Pasquale Di Bari, dalla dottoressa Mina Tarantino, presidente della commissione del premio, dalla prof.ssa Maria De Mola, dal dott. Giovanni L’Abbate e dai proff. Gianluca Greco e Mario Mauriello. I vincitori saranno resi noti nel corso della cerimonia di premiazione. L’ingresso alla manifestazione è libero.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.