Il Comune di Fasano ha posto in vendita, con appositi bandi, quattro immobili facenti parte del patrimonio comunale. L’obiettivo è di far entrare nelle casse pubbliche 600mila euro all’incirca: “Stiamo concretizzando le linee programmatiche che abbiamo presentato in Consiglio comunale in sede di approvazione del Bilancio di previsione 2008 ” spiega Giuseppe Zaccaria, assessore al ramo -; l’obiettivo, attraverso questa operazione, è quello di acquisire risorse utili per il rispetto del Patto di stabilità come previsto dalla Finanziaria di quest’anno. Resta comunque inteso ” puntualizza Zaccaria ” che i proventi derivanti dall’alienazione dei quattro immobili, anzi dei cinque se consideriamo anche masseria Tavernese, contrariamente a quanto affermato dal centrosinistra in una nota dei giorni scorsi, saranno utilizzati esclusivamente alla realizzazione di opere pubbliche previste nel relativo Piano triennale già approvato in Consiglio”. I quattro immobili posti in vendita si riferiscono ad un fabbricato, con un primo piano ed uno ammezzato, sito in località Bicocca (agro fasanese), per un importo a base di gara pari a 24.829,65 euro; ad un altro fabbricato con sito in via Roma (il cosiddetto “Lazzaretto”, a Fasano centro), con un importo a base di gara pari a 215.829,65 euro; ad un fabbricato sito in contrada Pezze di Monsignore (nei pressi della frazione di Pezze di Greco), con un importo a base di gara 157.977,65 euro e del fabbricato sito a Pezze di Greco (in via Monti) con un importo a base di gara di 188.829,65 euro. Ma perchè proprio questi quattro immobili? “Beh, i fabbricati erano stati già individuati precedentemente ” afferma l’assessore Zaccaria ” tra quelli che non sono utilizzabili per l’attività istituzionale dell’Ente e fanno parte del patrimonio disponibile. La nostra decisione di alienarli è, in fondo, in sintonia col decreto del governo centrale del giugno di quest’anno, che va nella direzione della dismissione del patrimonio inutilizzato”. Le opere pubbliche che saranno realizzate con i proventi dell’alienazione riguarderanno il completamento della scuola media “Fortunato” (a Montalbano), la sistemazione degli ingressi principali di Fasano, la realizzazione della nuova scuola per l’infanzia a Pezze di Greco e di quella nuova a Fasano centro, le opere di urbanizzazione primaria (apertura di strade ed impianti fognari) nel territorio comunale ed i marciapiedi su via Appia, a Torre Canne.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.