Un dibattito franco e aperto, ricco di idee e di proposte, ma non esaustivo per la soluzione del problema. Queste, in estrema sintesi, le risultanze della tavola rotonda che il Circolo della Stampa “Secondo Adamo Nardelli”, ha proposto recentemente a Selva di Fasano. Una iniziativa voluta per far discutere la città , le associazioni culturali e la gente comune sulle ipotesi di gestione del teatro Sociale, la struttura di proprietà del Comune ristrutturata e inaugurata lo scorso maggio. All’incontro, dinanzi ad un folto pubblico, hanno partecipato: il sindaco Lello Di Bari, il presidente del Circolo della stampa Gino Bianco, lo psicologo Bruno Marchi, portavoce di un blog sul Socliale, Ferdinando Pinto, gestore di teatri, Mariolina Castellanata, presidente di Fasanomusica, Bebinamino Attoma Pepe, dell’èquipe direzione lavori della ristrutturazione del Sociale, Angelo Sante Trisciuzzi, dirigente comunale del settore cultura e l’assessore regioanle alla cultura Mimmo Lomelo. Molti gli inteventi del pubblico e le indicazioni emerse che potranno essere la base per concrete ipotesi gestionali del teatro Sociale.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.