Dopo cinque risultati utili consecutivi in campionato il Fasano torna ad assaporare il sapore amaro della sconfitta, perdendo per 2-1 sul difficile terreno del “Gobbato” di Pomigliano. Davanti a circa 1300 spettatori di cui un centinaio provenienti dalla Puglia, mister Pettinicchio (sostituito in panchina dal vice Calamo) proponeva il tandem di attacco Giacco – Radicchio in avanti. Partiva molto bene il Fasano, molto pericoloso in un paio di circostanze già nei primi minuti con capitan Rufini, il quale sfiorava il vantaggio al 5′ con un tiro dalla distanza ed al 13′ con un velenoso calcio di punizione. Il Fasano continuava a fare la partita con grande carattere e determinazione ma al 25′ giungeva il vantaggio del Pomigliano grazie ad un calcio di rigore concesso per un fallo di Laguardia su Monaco e realizzato dallo stesso attaccante campano. In avvio di ripresa Mazzone e De Pascalis sostituivano Milanese e Giacco ed al 18′ giungeva il pareggio del Fasano su rigore, concesso per un fallo di Viscido su Candita e trasformato da Radicchio. Galvanizzati dal pari i ragazzi di Pettinicchio sfioravano il vantaggio al 19′ con una conclusione di Rufini che accarezzava il palo, e gestivano tranquillamente la partita sino a pochi minuti dal termine. Al 39′ perಠla supremazia ospite veniva interrotta dalla più classica delle docce fredde con il cinico Pomigliano che si riportava in avanti con un colpo di testa di Pastore su corner di Ferulla, abile a procurarsi il tiro dalla bandierina in combinazione con Pignalosa. In pieno recupero al 48′ Genco colpiva un clamoroso palo a portiere batttuto, ma sul capovolgimento di fronte Soto mancava di un nulla la rete del 2-2 non riuscendo ad imprimere di testa la deviazione decisiva su assist di Torrens dalla sinistra. Il match terminava così sul 2-1 dopo cinque minuti di recupero.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.