Tentata estorsione, ingiurie e maltrattamenti in famiglia”. Con queste accuse i Carabinieri della stazione di Fasano (Brindisi) hanno tratto in arresto C.A., 47 anni. L’uomo aveva percosso e minacciato di morte la figlia minorenne per estorcere la somma di 2.200 euro. La ragazza ha dovuto far ricorso alle cure dei sanitari del locale ospedale civile, dove le sono state riscontrate lesioni e giudicate guaribili in 4 giorni. Dopo le formalità di rito, l’uomo è stato associato presso la casa circondariale di Brindisi. [img511]

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.