La Regione Puglia ha accolto favorevolmente il progetto, presentato nel 2004 dal Comune di Fasano, per l’accesso al finanziamento relativo al bando con sottomisura “Attrezzature dei porti di pesca”. Il contributo è stato ottenuto per la progettazione relativa al porticciolo peschereccio di Savelletri ed ammonta a 929. 592,54 euro. “Speravamo molto in questo finanziamento ” afferma il sindaco Lello Di Bariquando abbiamo inoltrata istanza con relativo piano progettuale tre anni fa alla Regione. L’Amministrazione comunale di allora, di cui facevo parte, ci credeva e adesso raccogliamo i frutti del lavoro di allora, seguito, va detto, con particolare attenzione dall’allora assessore alla Pesca, oggi consigliere comunale, Pietro Saladino. Finalment[/i]e ” sottolinea il sindaco Di Bari ” potremo dare decoro al porto di Savelletri, per migliorare le condizioni di lavoro dei tanti pescatori locali. L’intervento sarà finalizzato al raggiungimento di un duplice obiettivo ” puntualizza Di Bariridare sicurezza al bacino portuale e, conseguentemente, agli ormeggi delle imbarcazioni da pesca con la rimessa in pristino del molo sopraflutto; nonchè attrezzare e potenziare adeguatamente le banchine esistenti in cala Grottelli in modo da renderle sicure, praticabili ed efficienti. L’ufficio Lavori pubblici lavorerà alla redazione del progetto esecutivo che, come ha prescritto la Regione, dovrà esserle consegnato entro 45 giorni dalla comunicazione del finanziamento e, dunque, entro la metà del prossimo mese di settembre. Il progetto, redatto dall’ing. comunale Rosa Belfiore, attuale dirigente del settore Lavori pubblici, prevede il rifiorimento della mantellata esterna di protezione del molo sopraflutto nel primo tratto per ridurre la quantità del moto ondoso trasmessa all’interno del molo; la rimessa in pristino del masso paraonde per migliorare le condizioni di stabilità del masso stesso, evitare la tracimazione della diga durante le mareggiate garantendo maggiori condizioni di sicurezza per l’ormeggio delle imbarcazioni; installazione di un segnalamento luminoso alimentato con pannelli solari per contenere il consumo energetico e risolvere i problemi legati alla discontinuità del servizio dovuto all’interruzione della linea elettrica a causa delle mareggiate; il banchinamento e l’attrezzaggio dei piazzali in calcestruzzo esistente da utilizzare per le operazioni portuali e la sosta dei mezzi dei pescatori in modo da renderlo sicuro, praticabile ed efficiente; realizzazione di una cisterna per la raccolta delle acque di sentina delle imbarcazioni finalizzata all’abbattimento delle sostanze inquinanti. Le opere previste nel progetto si riferiscono, sostanzialmente, a tre aree d’intervento: primo tratto del molo di tramontana; piazzale in calcestruzzo a sud-ovest di Cala Grottelli e piazzale in battuto su scogliera naturale ad ovest di Cala Grottelli.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.