Domenica 26 agosto alle ore 20 nel Palazzo dei congressi, a Selva di Fasano, si terrà la cerimonia conclusiva della “Mostra Artigianato Fasanese”, organizzata dal Comune di Fasano in collaborazione con il mondo dell’artigianato locale; expo apertasi il 4 scorso e che chiuderà i battenti alle ore 24 di domenica 26 agosto. Condotta dal giornalista Martino Grassi, la serata vedrà gli interventi del sindaco Lello Di Bari e dell’assessore alle Attività produttive, Renzo De Leonardis, oltre alla partecipazione di autorità civili e militari. Nell’occasione, saranno consegnati gli attestati di partecipazione e le foto ritraenti l’angolo espositivo a ciascuno dei 51 espositori. Prima e durante la cerimonia conclusiva si esibirà il gruppo folk “I canti del Faso”, mentre verrà allestito uno spazio enogastronomico e di degustazioni a cura di “Associazione Orti e Frutteti Costieri della Via Traiana”. «Celebreremo l’eccellente riuscita della kermesse – afferma l’assessore De Leonardis – ringraziando gli espositori, i relatori, le aziende enogastronomiche e tutti quelli che hanno creduto in questa causa apportandovi il proprio prezioso contributo; chiusi i battenti del Palazzo dei Congressi, però – sottolinea l’assessore De Leonardis – apriremo un tavolo di approfondimento permanente per esaminare quanto fatto e mettere in cantiere la Mostra del prossimo anno. Una cosa è certa: d’ora in avanti farò in modo che i riflettori su questo evento rimangano accesi il più possibile, al fine di dar lustro all’artigianato fasanese, al nome della città di Fasano e, in particolare, della nostra bellissima Selva». I 51 espositori sono: “Alba Decor” di Federico Albanese (lavori in gesso e cartongesso), Pro.Edil di Giovanni Laguardia, Domenico Andriani (pittore), Antonio Alfarano (modellismo), “Brefer Infissi” di Aldino Brescia, “Fantasia – Creazioni d’arte” di Camilla Pistoia, Anselmo Cardone (scalpellino e scultore), Susan Howard (pittrice), Francesco Cavallo (liutaio), Gino Cavallo (scultura della pietra), Francesco Cecere (oggettistica), Filomeno Di Pietro (falegname), Dino Mola (pittore), “Domo Style” di Domenico Monaco (falegnameria), “Arte Studio”di Giovanni Nistri, Giuliana Trapani (creazioni artigianali), Francesco Greco (tappezziere), Isabella Pezzolla (lavorazione filet), “Antichità – Restauro” di Maria Lacirignola, Lucia Lomascolo (decoratrice), Giacomo Losavio (modellismo e pittura), “Lucrezia – Altamoda Sposa” (abiti da sposa), “Artigian Metal” di Luigi C. Palmisano, “Maioliche Pugliese” di Vito Pugliese (ceramiche artistiche, decorazioni), “Malvoni Caminetti” (caminetti e lavori in marmo), Pietro Minò (pittore), Tommaso Muolo (canestraio), Roberto Nuvoli (rifiniture edili), Martino Napolitano (tinteggiatore e decoratore), Bartolo Narciso (falegname), Nunzia Lafata (oggettistica), Alessandro Palmisano (opere artistiche in ferro riciclato), “Atelier Pezzolla” del Cav. Giacomo Pezzolla (sartoria), Leonardo Salerno (piastrellista), Tommaso Marraffa (caseddaro), Giuseppe Turchiarulo (cucine in muratura), “Artigianmobili” di Umberto Narcisi (ebanista), “VF – Vetreria Fasanese” di Cosimo Ladogana (vetreria), Vito Carucci (pittore e scultore), “362 Eventi” di Gianna Potenza (organizzazione eventi), “Daf Costruzioni”di Agostino D’Alessio e Figli (costruzioni), Giuseppe Zizzi (birocciaio), “Antica Falegnameria Narciso” di Francesco Narciso (falegnameria), Vincenzo Giannoccaro (sculture in legno d’ulivo), “Decadelab” di Valentina De Carolis (oggettistica), Luca Gallo (antichità e restauro), Leonardo Corbacio (oggettistica in legno d’ulivo), “Nei giardini di Dio: Fede, Devozione e Artigianato”, mostra curata dalla prof.ssa Palmina Cannone, Giacomo Palasciano (barbiere), Giuseppe Schena (oggettistica in legno d’ulivo), Leonardantonio Legrottaglie (produzione di forni e barbecue)

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.