Soprattutto un uomo inedito il Pascoli narrato dal prof. Gianni Lenti, eminente studioso di letteratura e linguistica, in occasione dell’incontro tenutosi venerdì 10 febbraio 2012 nella Sala Conferenze del Parco Hotel S. Elia, presso lo Zoosafari, con cui il Presidente DodಠPotenza e il Club Lions Fasano Host hanno voluto celebrare il centenario della morte del grande poeta romagnolo, in linea con i principi lioniostici che considerano la cultura una delle principali fonti di promozione umana. Di fronte ad una folta platea di soci e ospiti distrettuali la sig.ra Bice Del Vecchio, esperta e cultrice dell’epopea ottocentesca italiana, ha avviato un avvincente e interessante percorso pascoliano dal tema “La caduta delle certezze”, che il prof. Lenti ha condotto con grande professionalità e coinvolgimento emotivo, illustrando le ultime ricerche in campo biografico e critico-letterario relative ad un Giovanni Pascoli che, chiuso nel suo decadente “nido” doloroso, si isola in se stesso, nelle sue memorie e nel rapporto affettivo, esagerato, morboso, per le sue sorelle Ida e Mariù. Lenti ha così analizzato da più punti di vista la vita familiare e sentimentale del poeta, riferendosi a due saggi, uno di Cesare Garboli e l’altro di Vittorino Andreoli che, indagando nell’interpretazione psicologica della storia familiare dell’autore, consentono di conoscere un mondo lirico che narra di una costellazione di rapporti tra fratelli dichiaratamente ambigui, al limite della regola, ma che nonostante tutto non scalfisce l’ inestimabile grandezza e bellezza dei componimenti di uno dei più grandi autori della poesia italiana. La lettura di alcune liriche più significative ha caricato l’atmosfera di emozione e sentimento, suscitati dalla maestria oratoria del relatore e dalla meraviglia che la grande poesia suscita nell’animo degli uomini sensibili.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.