I Militari della Guardia di Finanza di Brindisi, hanno riscontrato la violazione di specifiche norme in materia di leggi sanitarie. In paricolare i militari del reparto navale, hanno sorpreso una persona intenta al trasporto di una notevole quantità di prodotto ittico, del tipo riccio di mare, sprovvisto dell’obbligatorio documento di accompagnamento che ne attestasse la provenienza e l’idoneità al consumo. Il prodotto ittico infatti, privo di qualsiasi attestazione sanitaria, proveniva dalla pesca illegale esercitata in prosimità delle coste brindisine ed era destinato alle pescherie della provincia di Bari. I militari hanno contestato al soggetto, un uomo originario di Monopoli, una sanzione amministrativa, sottoponendo a sequestro il prodotto ittico, pari a 250 chilogrammi di ricci di mare. L’operazione è avvenuta nei pressi di Torre Canne.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.