Orami da qualche anno le palme sono vittime dell’attacco di un parassita, il punteruolo rosso, che le sta inesorabilmente e in maniera irreversibile distruggendo. Il parassita, un piccolo coleottero di 3-4 cm di lunghezza, a causa dell’importazione di queste piante, si è diffuso dall’Asia meridionale e dalla Malesia anche in Italia, attaccando prima le regioni del Sud e poi via via si sta estendendo in tutta Italia. Dal 2005 è stato segnalato anche in Puglia e a Brindisi si sono registrati danni notevoli anche alle numerose piante dell’arredo urbano. Responsabili dei danni sono le larve dell’insetto che nutrendosi dei tessuti della pianta, scavano dei tunnel che distruggono la pianta. Una volta attaccata per la palma non c’è scampo in quanto non vi sono insetticidi efficaci contro questo parassita. Le piante abbattute vanno inoltre bruciate per distruggere i parassiti ed evitare il loro propagarsi verso altre piante. Una decina di palme situate su suolo pubblico ma anche in proprietà private, sono state attaccate e distrutte anche a Montalbano di Fasano. C’è ora il timore di molti possessori di ville e giardini del territorio di Fasano che il parassita si propaghi progressivamente verso altri centri abitati dove potrebbe causare altri danni.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.